Quanto si spende per la camera da letto

Quanto si spende per la camera da letto

Commenti disabilitati su Quanto si spende per la camera da letto

L’arredamento della camera da letto deve riuscire a soddisfare al contempo due esigenze: la prima è quella di una camera da letto intesa nel senso tradizionale della parola, la seconda è quella di essere uno studio allo stesso tempo, dove gli adulti possono passare il tempo a lavorare (spesso chi lavora da casa lo fa in camera da letto) ed i ragazzi a studiare.

Ma quanto costa una camera da letto arredata in maniera corretta? Quanto si spende?

Molto dipende da ciò che si vuole avere in termini di arredi e funzionalità.

Camere in arte povera

Una camera in arte povera è espressione di grande gusto e sensibilità verso la tradizione. Le camere in arte povera si distinguono per un’atmosfera del tutto particolare, rievocando nella loro classicità tempi ed epoche passate.

I mobili ed i complementi in arte povera regalano alla camera da letto un senso di calore, accoglienza e familiarità unico.

Decisamente ampio il numero di mobili e complementi di arredamento in stile arte povera che possono essere impiegati per arricchire la propria camera da letto: armadi, comodini, comò, specchi.

L’arte povera è così la scelta ideale per chi vuole arredare la propria camera da letto con gusto, eleganza e qualità.

I costi si aggirano oltre le 5.000 euro, considerando la raffinatezza e la ricercatezza degli elementi.

Camere da letto classiche

Le camere da letto classiche si caratterizzano per un design ed uno stile ispirato ai valori estetici della tradizione.

L’arredamento delle camere classiche vede in genere la presenza di mobili in legno di qualità (ciliegio, noce, rovere), variamente arricchiti e decorati con interventi artigianali di altro livello.

Camere da letto e camerette classiche si distinguono per un’atmosfera calda, accogliente e familiare, rivelandosi una soluzione di grande pregio estetico ma anche estremamente pratica e funzionale.

Il costo varia da alcune centinaia di euro fino a poche migliaia, una fascia di prezzi inferiore rispetto alle camere in arte povera.

Le finiture sono importanti

Nel costo definitivo di una camera da letto, bisogna considerare anche le finiture.

Prendiamo il materasso o la biancheria da letto, ad esempio. Da sempre è fondamentale avere un buon materasso per assicurarsi riposo e salute a lungo termine, oltre che una biancheria da letto che sia al tempo stesso comoda e bella da vedere.

Come ci confermano gli esperti di Dreamin101, la scelta deve essere mirata alle esigenze dell’utilizzatore, il quale, per evitare un acquisto sbagliato deve tener conto di molteplici fattori come la qualità, la composizione, il comfort e i vari modelli esistenti.

Altri fattori che possono far lievitare i prezzi sono le ante scorrevoli o battenti, i letti contenitore, le finiture in legno o laccate e, più in generale, le innumerevoli combinazioni estetiche che oggi si possono scegliere in un negozio di arredamento.

Redazione

Create Account



Log In Your Account